Miss Blumarine

Blumarine è plurale. Blumarine are.
Blumarine are Wild.
Blumarine are a Rose.
Blumarine are a Wild Rose.

Nella sua dualità complementare, Blumarine parla una lingua plurale, quindi inclusiva e attraente per ogni donna.
La femminilità non è una formula. È un’armonia di contrasti in continua evoluzione, una storia di opposti riconciliati.
Come una rosa selvatica che cresce in natura, Blumarine fiorisce da questo presupposto.
Inizialmente, i semi sono stati piantati da una madre e una figlia, nutriti dal loro dialogo costante.
Quella complementarità e contrasto di personalità opposte rimane: il presente aggiorna la tradizione, ma le radici ci sono.

Non fa differenza: l’uno completa l’altro. Uno compensa l’altro. Una rosa, dopotutto, ha le sue spine. Profuma di paradiso ma è lacerante come l’inferno.
La seduzione per Blumarine è contaminata dal romanticismo, così come la profondità del romanticismo nasconde un nucleo sensuale.

Riguarda i sensi, perché la bellezza chiede di essere celebrata in qualunque modo e ovunque sia, a tutto tondo.
Questa capacità di liberare i sensi e godere della bellezza nelle sue molteplici forme è profondamente italiana. È una questione di gusto.
La rosa selvatica cresce in un giardino segreto,  italiano, ma i suoi petali volano ovunque.

Blumarine are un roseto selvatico di femmine bellissime che mostrano la forza con gentilezza e svelano il romanticismo essendo tenaci.

Gallery

SCARICA IL CATALOGO IN PDF